Cessione del Quinto per pensionati

Quando parliamo dei prestiti riservati ai pensionati siamo abituati immediatamente a pensare alla richiesta di prestiti con cessione del quinto. Il motivo è che questa tipologia di prestito è veramente innovativa e al tempo stesso semplice ma, soprattutto, è stata creata centinaia di anni fa e, dunque, risulta essere perfettamente collaudata e funzionale oltre che estremamente sicura. Ad ogni modo, prima di cominciare con l’articolo è d’obbligo spiegare brevemente in cosa consiste la cessione del quinto.

In poche parole, questo particolare tipo di prestito consiste nel ripagare le rate del prestito scalandole direttamente dalla propria pensione (o dal proprio stipendio nel caso ne disponessimo) per un ammonto massimo pari al 20%, per appunto un quinto della pensione (ricordo che, per le pensioni, non sempre è possibile raggiungere il 20% poiché è sempre necessario mantenere il tasso soglia minimo fissato da relativa legge attorno a 500 euro).

La somma minima che si può richiedere è di 500 euro, mentre quella massima di 30.000 .

Continuando, prima di poter richiedere questo tipo di prestito presso una finanziaria o banca è necessario richiedere all’INPS il rilascio di un documento che prende il nome di “comunicazione di credibilitàil quale indica la rata massima che possiamo pagare mensilmente. Da questo documento, quindi, partirà la nostra analisi della cessione del quinto per i pensionati: infatti, questo parametro ci fornisce un’indicazione precisa per quanto riguarda la sostenibilità del prestito. Per questo motivo, dunque, una volta che ne entriamo in possesso dobbiamo seguirla scrupolosamente richiedendo preventivi che siano inferiori a questo valore massimo o che, comunque, lo soddisfino.

In questa maniera, quindi, siamo semplificati nell’operazione di sostenibilità del prestito, operazione che molto spesso risulta essere la più difficile da applicare. Inoltre, ricordo che il mercato è veramente colmo di finanziarie o banche che permettono questo tipo di prestito (rintracciabili sia tramite internet, sia recandosi direttamente presso le relative filiali anche se, in questo caso, consiglio sempre di ricercare il prestito più conveniente direttamente online poiché si ottengono risultati migliori in tempi minori con più semplicità) e, dunque, è consigliabile perdere un discreto quantitativo di tempo nella ricerca dell’informazione (ottenibile gratuitamente tramite la richiesta di preventivi, aggiungerei). Continuando, una volta che avremo raccolto tutti i preventivi delle finanziarie che ci interessano, è necessario confrontare i risultati ottenuti per decidere quale di queste offerte è la più conveniente per la nostra situazione. In questo caso, il mio consiglio è quello di cercare sempre l’offerta avente TAEG (in pratica l’interesse annuo accreditato alla finanziaria sul tuo prestito) inferiore poiché, in questa maniera, ti assicurerai un netto risparmio nella restituzione del capitale in quanto dovrai restituire una cifra inferiore alla finanziaria o banca.

Ad ogni modo, una volta terminata queste operazione da considerarsi di routine durante la richiesta di un qualsiasi tipo di prestito, è per me d’obbligo fare un’osservazione: la cessione del quinto è un tipo di prestito che è stato sviluppato appositamente per i pensionati e viene associato ad essi in automatico. Il motivo principale è che permette un TAEG decisamente inferiore alla media a cui bisogna aggiungere gli aiuti statali e la supervisione dell’INPS. In poche parole, tramite la cessione del quinto un pensionato può ottenere un prestito a tassi veramente convenienti e quasi inimmaginabili per un normale dipendente, offerta che a mio parere rende la cessione del quinto invisibile e poco incisiva nell’economia domestica.

Insomma: se sei un pensionato alla ricerca di nuova contabilità per la realizzazione di un sogno o, più semplicemente, di una migliore condizione finanziaria, la tua scelta deve obbligatoriamente ricadere sulla cessione del quinto!

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *